SI E' SPENTO MARIO TOROS, PER OLTRE 20 ANNI PRESIDENTE DELL'ENTE FRIULI NEL MONDO

 

 

 

 

 

 

 

Mario Toros si è spento, domenica 3 giugno, a 95 anni nell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dov'era ricoverato. Senatore e più volte ministro, era nato a Pagnacco nel 1922. Per oltre 20 anni ha ricoperto la carica di presidente dell'Ente Friuli nel Mondo di cui negli ultimi anni è stato Presidente onorario.  A 14 anni lavorava già in fabbrica per poi cominciare la sua carriera di sindacalista e la successiva ascesa politica. Il sindacato era la sua vita: ha tra l'altro contribuito alla fondazione  della Cisl dopo la scissione del 1948. Politico di rango e molto apprezzato è stato parlamentare DC per 29 anni, nove volte ministro e anche sottosegretario della Repubblica Italiana.  Ha cominciato il percorso politico nel Dopoguerra, da consigliere comunale a Tavagnacco e poi a Manzano. Negli anni ’50 ricoprì la carica di consigliere e assessore della “grande Provincia” di Udine che comprendeva ancora Pordenone. Poi nel ’58 fece il primo ingresso alla Camera dove fu riconfermato più volte. Ricoprì un ruolo determinante durante la ricostruzione del Friuli del post-sisma del 1976. Il ministro Cossiga, sotto la presidenza Moro, lo convocò il giorno dopo il terremoto e gli parlò di un decreto da convertire in legge. Un'azione immediata  che garantì la ricostruzione e lo sviluppo del Friuli . Mario Toros durante la  prima conferenza mondiale degli italiani del mondo, nel palazzo dell'Onu, sottolineò la forza della democrazia: «Amate questa Italia - disse ai compatrioti sparsi nel mondo - credete in questa giovane democrazia dove è possibile che un operaio diventi ministro del lavoro!».

Rimasto vedovo, la moglie Alice è mancata nel 2004, lascia due figlie, Carla e Franca, dalle quali ha avuto cinque nipoti.

 

Messaggio all'Ente Friuli nel Mondo per la scomparsa del senatore Mario Toros da parte del Presidente dell'Associazione Giuliani nel Mondo


 


 

Caro Presidente, caro Adriano,

a nome mio personale, del Presidente onorario Dario Rinaldi, del Direttore Fabio Ziberna e di tutto il Direttivo dell’AGM vi giungano il nostro profondo cordoglio e le nostre più sentite condoglianze per la scomparsa del carissimo senatore, e per molti anni vostro autorevole ed illustre Presidente, Mario Toros. Persona che io ho avuto il piacere e l’onore di conoscere molti anni fa e che all’epoca ha rappresentato il punto di riferimento della mia esperienza politica. Mi ha poi fatto enorme piacere ritrovarlo alla guida di Friuli nel Mondo ed in tale veste ho avuto modo di frequentarlo ancora e di conoscerlo di più, anche se gli ho sempre dato del lei per deferenza.

Non potrò mai dimenticare una lunga chiacchierata a tavola a causa di un volo per Roma cancellato, così come il piacevolissimo incontro organizzato assieme ad altri amici triestini in occasione dei suoi 90 anni, con mille aneddoti della sua vita politica che ci raccontava con una memoria lucidissima e al tempo stesso con arguzia e senso dell’umorismo. Così come non potrò mai dimenticare la sua cordialissima e graditissima ultima telefonata per farmi gli auguri di Natale. Con lui se ne va un pezzo della nostra storia ma anche della mia vita.

Che la terra gli sia lieve.

Dario Locchi

Mario Toros Has Passed Away. He Has Been The President of the Friulians Abroad Board (Ente Friuli Nel Mondo) For Over 20 Years

Mario Toros Has Passed away. He Has Been The President of the Friulians Abroad Board (Ente Friuli Nel Mondo) For Over 20 Years

The Message Of The AGM President Dario Locchi To the EFM


 

Mario Toros has died on Sunday, June 3, at the age of 95 in the Santa Maria della Misericordia Hospital in Udine where he was hospitalized. He was senator and several times minister, he was born in Pagnacco in 1922. For over 20 years he has been president of the Ente Friuli nel Mondo and Honorary President in recent years. At the age of 14 he was already working in a factory. Later, he began his career as a trade unionist and then his political carreer. The union was his life: among other things, he contributed to the foundation of CISL after the 1948 union split. He was a highly regarded politician, and has been a member of parliament for 29 years, nine times a minister and also an undersecretary of the Italian Republic. He began his political career in the post-war period, as a councilor in Tavagnacco and then in Manzano. In the '50s he was a member of the Council and also Councillor of the "greater Province" of Udine, which still included Pordenone. Then in 1958 he was elected in the parliament where he was reconfirmed several times. He played a decisive role during the post-earthquake reconstruction of Friuli in 1976. Minister Cossiga, under Moro's presidency, summoned him the day after the earthquake and told him about a decree to be converted into law. An immediate action that guaranteed the reconstruction and development of Friuli. Mario Toros during the first world conference of Italians in the world, at the UN, underlined the strength of democracy: "Love this Italy - he said to our fellow countrymen around the world - believe in this young democracy where it is possible for a worker to become labour minister !".

He was a widower, his wife Alice had passed over in 2004, and has left two daughters, Carla and Franca, from whom he has had five grandchildren.

A message to the Ente Friuli in the World for the death of Senator Mario Toros by the President of the Giuliani nel Mondo Association follows, in which Dario Locchi expresses his personal condolences and on behalf of the Director and Managing Committee of the Association to the Ente Friuli nel Mondo remembering Sen. Toros.