Saluto del Presidente AGM Locchi all'Associazione Santa Maria di Cherso

Domenica 30 settembre 2018

 

Autorità, signore e signori,

cara Adriana, caro Daniele,

carissimi amici giuliani di Sydney e dell’Australia,

 

desidero innanzitutto rivolgere a tutti i partecipanti all’odierno incontro, ma in particolare agli amici chersini, il cordialissimo ed affettuoso saluto mio personale e dell’Associazione Giuliani nel Mondo.

Cari amici, oggi cala il sipario sull’Associazione Santa Maria di Cherso, che si è sempre segnalata per la sua costante e proficua attività.

C’è un po’ di amarezza per una vicenda che si conclude, ma al tempo stesso ci deve essere in voi un senso di fierezza per una bella pagina di storia della nostra emigrazione che voi avete saputo scrivere.

A tutti coloro che, in questi 52 anni, hanno dato il loro contributo alla vita della vostra Associazione va la nostra più profonda gratitudine e riconoscenza.

Due anni fa, nelle celebrazioni per il 50° della costituzione dell’Associazione, avete ricordato la prima festa dei chersini nel lontano 1966, l’acquisto del terreno a Marsden Park nel 1971, il lavoro dei volontari per pulire il terreno e costruire la pista delle bocce, il fabbricato del BBQ e la sala, l’inaugurazione del 1985.

Io vi ho conosciuto nel 1986, perché ho avuto la fortuna di partecipare, in altra veste, alla delegazione che venne a portare il San Giusto d’oro alle comunità giuliane in Australia - accompagnata dall’indimenticabile arcivescovo di Gorizia, padre Antonio Vitale Bommarco, chersino - e non potrò mai dimenticare la vostra commovente accoglienza.

Successivamente ho avuto l’occasione di visitarvi ancora come Presidente dell’AGM e ricordo ancora lo striscione di benvenuto che allora ci avevate dedicato.

Concludendo, credo sia doveroso da parte mia rivolgere ancora una volta un sentito apprezzamento ed il plauso dell’Associazione Giuliani nel Mondo ai soci fondatori, ai Presidenti che si sono succeduti – Fioriano Kucic, Vince Mattani e Bob Scarpin – ai membri dei direttivi, ai semplici soci, alle signore in cucina e agli addetti ai BBQ che hanno allietato le vostre feste e i vostri pic nic cui ho avuto modo di partecipare.

Ma consentitemi di esprimere un particolare ringraziamento per l’attività svolta in questi anni al carissimo Presidente, Daniele Velcich, che saluto con grande affetto.

Infine, a tutti voi carissimi amici va il nostro fraterno abbraccio da Trieste, dall’Italia, così come da tutte le comunità giuliano-dalmate presenti negli altri Paesi e che si raccolgono nella grande famiglia dell’Associazione Giuliani nel Mondo, di cui siamo certi continuerete a far parte.

 

Dario Locchi

Presidente dell’Associazione Giuliani nel Mondo