I corregionali nella Grande Mela protagonisti della promozione della Regione

 

 

 

 

In missione a New York dall’8 all’11 luglio, una delegazione del Friuli Venezia Giulia ha presentato le eccellenze dell’artigianato e dell’economia regionale. L’iniziativa "Cultura, tradizioni, economia del Friuli Venezia Giulia a New York" è stata promossa dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale Cultura, Sport e Solidarietà - Servizio Corregionali all’estero e Integrazione degli immigrati e realizzata in qualità di capofila dall’Ente Friuli nel Mondo, in collaborazione con le quattro associazioni dei corregionali all’estero riconosciute dalla Regione ERAPLE, Associazione Giuliani nel Mondo, EFASCE, Unione Emigranti Sloveni del FVG e con il coordinamento della Confederazione degli Imprenditori Italiani nel Mondo di New York e ALMA. Alle attività hanno partecipato Confindustria Udine, Unione Industriali di Pordenone, Confartigianato-Imprese Udine e la Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo.

Lo scambio tra gli imprenditori e i professionisti di base a New York con i corregionali è stato caratterizzato da un forte spirito di collaborazione: “La possibilità di scambiarci idee, conoscenze, opinioni e competenze con i friulani che da anni lavorano in queste aree è preziosa -- ha commentato in chiusura dell’incontro Adriano Luci, presidente Ente Friuli nel Mondo -- parlare di italianità ci deve rendere orgogliosi e il nostro Friuli Venezia Giulia, per quanto piccolo, può esportare il meglio, soprattutto se saremo in grado di mettere in rete le nostre risorse, come puntiamo a fare con iniziative di queste genere”.

Hanno partecipato alla missione del Friuli Venezia Giulia a New York: Adriano Luci, presidente Ente Friuli nel Mondo, Dario Locchi, presidente Associazione Giuliani nel Mondo, Cesare Costantini, direttore ERAPLE, Eva Seminara, capo categoria artigianato artistico – Confartigianato-Imprese Udine, Nicola Collino, membro Commissione Internazionalizzazione di Confindustria Udine, amministratore delegato Meccanotecnica Srl, Giulia Palamin, maestra mosaicista Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo, Michele Nencioni, direttore generale Confindustria Udine, Valerio Pontarolo, rappresentante Unione Industriali Pordenone, presidente Polo Tecnologico Pordenone, Christian Maria Canciani, segretario Ente Friuli nel Mondo.

Fellow Countrymen From Friuli Venezia Giulia Protagonists Of The FVG Promotion In The Big Apple

 


 

A delegation from Friuli Venezia Giulia presented the excellences of craftsmanship and the regional economy in the course of a visit to New York from July 8 to 11. The initiative "Culture, traditions, economy of Friuli Venezia Giulia in New York" was promoted by the Autonomous Region of Friuli Venezia Giulia – by the FVG Fellow Citizens Abroad and Immigrant Integration Office of the Culture, Sport and Solidarity Directorate – and carried out by the Ente Friuli nel Mondo, in collaboration with the four associations of the countrymen abroad officially recognized, ERAPLE, AGM, EFASCE, UES and with the coordination of the confederation of Italian entrepreneurs abroad of New York and ALMA. Confindustria Udine (Udine confederation of industries), Unione Industriali (Pordenone industrialist union), Confartigianato-Imprese (Udine confederation of craftsmanship and enterprises) and the Mosaic School of Friuli of Spilimbergo.

The exchange between entrepreneurs and professionals based in New York with the fellow countrymen was characterized by a strong spirit of collaboration: 'The opportunity to exchange ideas, knowledge, opinions and skills with the Friulians who have been working for years in these areas is precious - Adriano Luci, the president of the Ente Friuli nel Mondo, commented at the end of the meeting - talking about Italian habits and traditions must make us proud and our region, however small, can export the best, especially if we are able to network our resources, as we wish to do through initiatives like this.'

The participants in the Friuli Venezia Giulia institutional visit to New York were: Adriano Luci, the president of Ente Friuli nel Mondo, Dario Locchi, the president of the Giuliani nel Mondo Association, Cesare Costantini, the director of ERAPLE, Eva Seminara, the head of the artistic handicraft category - Confartigianato-Imprese Udine (confederation of handycraft and enterprises), Nicola Collino, a member of the Internationalization Committee of Confindustria Udine (confederation of industries), the managing director of Meccanotecnica Srl, Giulia Palamin, a mosaic teacher at the Mosaic School of Friuli of Spilimbergo, Michele Nencioni, the general manager of Confindustria Udine, Valerio Pontarolo, a representative of the Unione Industriali Pordenone (Pordenone union of industrialists), and president of the Technological Pole of Pordenone, Christian Maria Canciani, the Secretary of the Ente Friuli nel Mondo.