GIORNO DEL RICORDO 2019 – LE INIZIATIVE DEI SODALIZI ADERENTI ALL'AGM

 

 

 

 

Presentato in Municipio a Trieste dall'Assessore Angela Brandi l'ampio programma delle iniziative organizzato dal Comune e dal Comitato per i martiri delle foibe, conferenza stampa che ha preceduto la cerimonia ufficiale di domenica 10 febbraio.

Eugenio Ambrosi, Vicepresidente dell'Associazione Giuliani nel Mondo, ha illustrato gli appuntamenti organizzati in tutti i continenti, presso le comunità dell'esodo giuliano-dalmata. Nell'ambito di queste commemorazioni il presidente dell'AGM Dario Locchi terrà a Johannesburg, in Sudafrica, una conferenza pubblica, preceduta da una cerimonia commemorativa.

Qui di seguito, in sintesi, le iniziative più significative. Come consolidata consuetudine, all’inizio di ogni solenne cerimonia viene letto il messaggio a firma del Presidente dell’AGM Dario Locchi che così si conclude: “Certamente bisogna guardare al futuro e non restare prigionieri del passato, ma ricordare, con equilibrio e serietà, un pezzo feroce e barbaro della storia recente, ci permette di lavorare per consegnare alle giovani generazioni di queste nostre tormentate terre un futuro improntato alla caduta dei confini e alla massima collaborazione tra i nostri popoli”.

 

Australia

 

Famiglia Istriana Adelaide

La Santa Messa si svolgerà nella Chiesa di Seaton, un sobborgo di Adelaide, celebrata dal parroco Don Luigi. A seguire i partecipanti si sposteranno in una sala per discutere la parte storica.

 

Associazione Giuliani Canberra

Santa Messa presso la Cattedrale di San Cristoforo; a seguire incontro al Centro Culturale Italiano.

 

Circolo Fiumano di Melbourne

Avrà luogo la deposizione di una ghirlanda al ceppo presso il Cimitero di Preston.

 

Argentina

 

Associazione Emigrati dei Comuni Goriziani di Buenos Aires

Verrà celebrata la Santa Messa presso la Chiesa degli Emigranti nel quartiere La Boca; a seguire, alla presenza di autorità italiane e argentine, le esibizioni del coro giuliano e di quello degli alpini.

 

Circolo Giuliano di Mar del Plata

Soci e familiari si troveranno nella Parrocchia di San Juan Bautista Y Nuestra Seňora del Rosario per la Santa Messa.

 

Canada

 

Lega Istriana di Chatham

Verrà celebrata una Santa Messa presso la St. Agnes Church di Chatham. A seguire verranno proiettati dei video riguardanti questa immane tragedia.

 

Brasile

 

Associazione Friuli Venezia Giulia di San Paolo

Verrà celebrata una Santa Messa presso la Chiesa degli Immigranti “Madonna della Pace”.

 

Uruguay

 

Circolo Giuliano di Montevideo

Verrà celebrata una Santa Messa, presso la Chiesa "Nuestra Señora de Lourdes", nel rione Malvín a Montevideo, dal sacerdote Antonio Bonzani.

 

Belgio

 

Circolo Giuliano di Bruxelles

Il Giorno del Ricordo viene accomunato al Giorno della Memoria. Presso l’Istituto Italiano di Cultura: proiezione del cartone animato della RAI "La stella di Andra e Tati" dedicato alle sorelle Tatiana e Andra Bucci, deportate da Fiume ad Auschwitz Birkenau e sopravvissute, che hanno conosciuto anche l'esodo dei Giuliani-Dalmati. Con la presenza e la testimonianza delle due sorelle.

 

Gran Bretagna

 

A Londra saranno il Console Generale Marco Villani e il Presidente della nostra Associazione Bruno Cernecca a rinnovare la memoria della tragedia.

 

Stati Uniti

 

Presso il Consolato Generale d'Italia a New York il 15 febbraio avrà luogo la cerimonia commemorativa. Presenti soci dei tre sodalizi di New York e del New Jersey.

 

Sud Africa

Il nostro Sodalizio di Johannesburg organizza una deposizione di corone al Monumento eretto in ricordo dell’Esodo e delle vittime delle Foibe presso Piazza Italia con una Santa Messa ed il coro Giuseppe Verdi. Inoltre presso il Museo dell’Olocausto – sede della comunità israelitica - avrà luogo una conferenza del prof. Stefano Pilotto.

 

Non mancheranno cerimonie e dibattiti a Brasilia ed altre città dove sono presenti i nostri emigrati giuliani.

Gli “Amici Triestini” di Milano hanno organizzato una conferenza del Presidente Lega Nazionale di Gorizia, Luca Urizio, che presenterà in anteprima i risultati di due anni di ricerche negli archivi dei Ministeri degli Interni e degli Esteri.

Inoltre l’Assessorato alla cultura di Sesto Calende, in collaborazione con il nostro Sodalizio di Milano, ospiterà Grazia del Treppo, esule da Canfanaro (Pola-Istria).

L’Associazione Triestini e Goriziani in Roma – gen. Licio Giorgieri - parteciperà attivamente agli eventi organizzati dall’ANVGD romana.

Day Of Remembrance - The Initiatives of the AGM Clubs

Eugenio Ambrosi, the Vicepresident of the Giuliani nel Mondo Association has presented the series of events foreseen in all continents by the Julian, Istrian and Dalmatian communities in the course of a presentation of all the initiatives foreseen for the Day of Remembrance made by the Trieste Councillor Angela Brandi at the Trieste City Hall.

In the framework of these events, The AGM President Dario Locchi will participate in a conference in Johannesburg and a commemoration.

A full calendar of events and initiatives are being organized by dozens of associations which are members of the Association Giuliani nel Mondo of Trieste.

Many events and initiatives (Sante Messe, depositions of crowns at the monuments, reading of texts and poems, projection of video-documentaries, choir performances, historical insights, with the intervention of institutional and diplomatic authorities and the active participation of students and scholars) are scheduled, organized by dozens of associations spread across 5 continents and members of the Julians in the World Association of Trieste.

As a consolidated tradition, the President of the AGM Dario Locchi's message is read at the beginning of each solemn ceremony. Part of this year's message is following: "Certainly we must look to the future without remaining prisoners of the past, but remembering, with balance and seriousness, a ferocious and barbarous part of recent history. This allows us to work to give the young generations of our tormented land a future characterized by the fall of the borders and by the maximum collaboration between our peoples.”