Assemblea Generale AGM 2019

Si è tenuta ieri, lunedì 27 c.m., nella sala Tessitori del Consiglio regionale – preceduta da una riunione del Consiglio Direttivo – l’Assemblea annuale dei soci dell’Associazione giuliani nel mondo, cui fanno parte oltre una cinquantina di Circoli attivi in 5 continenti.

Presenti, tra gli altri, i delegati di Mar del Plata, Aldo Vellenich, e di Monaco di Baviera, Albino Lovrecich, il vicesindaco del Comune di Trieste, Paolo Polidori, Rita Dagiat per l’amministrazione comunale di Gorizia e Sergio Milos per quella di Duino-Aurisina.

Il Presidente Dario Locchi ha relazionato sull’attività svolta nel 2018 e nei primi mesi del 2019 e ha illustrato le iniziative in programma nel secondo semestre dell’anno.

Locchi si è in particolare soffermato sulle difficoltà derivanti dai tagli apportati dalla Regione ed ha auspicato che l’Assessore regionale Pierpaolo Roberti, che detiene la delega in materia e che si è impegnato in tal senso, rimpingui in sede di assestamento del Bilancio i contributi alle associazioni rappresentative dei corregionali all’estro, le quali svolgono una funzione che la stessa Regione ha riconosciuto con legge essere di interesse regionale ed hanno assunto quindi, il ruolo di braccio operativo di cui l’Amministrazione regionale si avvale per l’attuazione degli interventi in questo settore.

Si tratterà, inoltre – ha aggiunto Locchi – di rivedere, per il prossimo anno, alcune criticità del nuovo regolamento che hanno comportato delle difficoltà al lavoro delle associazioni.

Locchi ha, infine, ricordato che nel settembre 2020 l’Associazione giuliani nel mondo celebrerà il 50° di fondazione, tema affrontato in mattinata in un cordiale incontro con il sindaco Roberto Dipiazza, che ha ricevuto il Presidente dei triestini e goriziani a Roma, Roberto Sancin.

L’Assemblea, presieduta dal Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Claudio Sambri, ha quindi approvato la relazione morale 2018, il programma 2019, il Conto consuntivo 2018 ed il Bilancio preventivo 2019, illustrato dal Tesoriere Marino Predonzani.

Infine è stata affrontata la complessa tematica riguardante l’eventuale adeguamento dello Statuto associativo al nuovo codice del Terzo Settore, qualora l’Associazione vi rientri, tema che l’AGM porterà all’attenzione ed al vaglio degli uffici regionali competenti.

AGM General Assembly 2019