"Giorno del Ricordo" - 10 febbraio 2018

 

Nutrito calendario di iniziative e manifestazioni delle decine e decine di sodalizi all’estero aderenti all’Associazione Giuliani nel Mondo di Trieste

Ogni anno il calendario si arricchisce di iniziative (Sante Messe, deposizioni di corone presso i monumenti, lettura di testi e di poesie, approfondimenti storici con la partecipazione attiva degli studenti, proiezione di video-documentari, esibizioni di cori) realizzate dalle decine e decine di Sodalizi, Associazioni, Club, Famiglie, sparsi nei cinque continenti e aderenti all’Associazione Giuliani nel Mondo di Trieste, sia presso le proprie sedi sociali che presso quelle istituzionali e governative, con la presenza di Ambasciatori e Consoli Generali.

All’inizio delle cerimonie solenni verrà letto il tradizionale messaggio a firma del Presidente dell’AGM Dario Locchi.

Qui di seguito in dettaglio le varie iniziative.

A Buenos Aires e a Brasilia verrà proiettato il documentario “Il sussurro delle onde” (trilingue: italiano, spagnolo e inglese) ideato, scritto e diretto da Viviana Garilli Gazich, figlia di esule zaratina.

Si tratta di testimonianze di una bambina profuga e di due giovani polesani superstiti dai campi di sterminio e dalle prigioni sotto il regime comunista.

Sono inoltre previste in Argentina letture di testi e poesie, scritti da Annamaria Marincovich (fiumana), Presidente del Gruppo Esuli ed Emigrati fiumano-dalmati nella Capital Federal.

Una Santa Messa è prevista presso la Chiesa “Nuestra Senora Madre de los Emigrantes” nel quartiere La Boca, mentre a Mar del Plata i nostri si riuniranno nella Parrocchia “San Carlos Borromeo”. Gli esuli istriani, dalmati e giuliani di San Paolo avranno modo di seguire la funzione presso la Chiesa degli immigrati “Madonna della Pace”.

A New York, grazie al Console Generale Francesco Genuardi che mette a disposizione la sede consolare, i due nostri Sodalizi riuniscono soci, simpatizzanti e soprattutto studenti per approfondimenti tematici.

Presso i Centri culturali e le “Case degli italiani” da Canberra a Sydney, da Curitiba (Brasile) a Montevideo (Uruguay) a Johannesburg (Sud Africa) sono programmati incontri, dibattiti ed esibizioni di cori composti dai nostri corregionali.

In Canada, a Toronto, dopo la Santa Messa, è prevista una riunione al Centro veneto, il tutto organizzato dal nostro Club Giuliano Dalmato.

Per la prima volta a Città del Messico i giuliani si ritroveranno a celebrare il Giorno del Ricordo assieme agli emigrati friulani all’Istituto Italiano di Cultura.

Anche il Sodalizio di Londra che è composto soprattutto da giovani realizzeranno un evento presso il Consolato di Londra.

Le due realtà associative italiane aderenti all’AGM, gli “Amici Triestini” di Milano e l’“Associazione Triestini e Goriziani – gen. Licio Giorgieri” di Roma, prevedono, rispettivamente, una conferenza di Grazia Del Treppo, esule da Canfanaro, e una partecipazione attiva agli eventi organizzati dall’ANVGD romana.

Infine, l’AGM di Trieste, in collaborazione con l’IRCI, organizza il 6 febbraio, alle ore 17.00, presso la sede del Civico Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata, la presentazione del libro del prof. Giuseppe Crapanzano “L’Istria di Gina”.

 

MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DARIO LOCCHI

10 febbraio 2018 - Giorno del Ricordo

 

Alle Presidenze delle Federazioni dei Circoli Giuliani
Alle Presidenze dei Circoli Giuliani

Cari amici,

mentre mi accingevo a scrivere il tradizionale messaggio a tutti i Circoli aderenti all’AGM in occasione del “Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata”, ho ricevuto una mail da parte di Annamaria Marincovich, Presidente del Gruppo Esuli ed Emigrati Giuliano - Dalmati di Buenos Aires, dedicata al 10 febbraio.
Dopo aver letto quanto scritto da Annamaria, ho pensato di fare mie le sue parole.

Ecco cosa ha scritto Annamaria:

“La lapide sepolcrale copre questa foiba, dalla quale tutti coloro che sono sotto attendono di essere liberati, restituiti alle loro famiglie.

Mi sembra di vedere migliaia di braccia che cercano di muovere questa immensa pietra, mentre le mani, oramai solo ossa, graffiano le pareti umide cercando un’uscita.

Tutti sappiamo che è impossibile, che è solo il desiderio del nostro amore per loro e questo ci fa sognare ad occhi aperti.

C’inginocchiamo e la fredda pietra ci trasmette il freddo che i nostri sentirono quando furono scaraventati nelle viscere di quegli abissi, quando ancora molti erano vivi, e senza distinzione di genere, né età.

Preghiamo, parliamo con i nostri cari, pure ci illudiamo ed attendiamo una risposta.

Sentiamo solo il mormorare di coloro che pregano e il sibilare del vento implacabile fra le rocce, che ha il coraggio di spegnere candele e lumini.

Potrà pure spazzare, con le sue raffiche prepotenti, i fiori deposti, però né lui, né nessuno, potrà spazzare il ricordo, l’amore che abbiamo per gli esseri che, nelle profondità, attendono che un miracolo li riporti a riposare in un posto degno.

La cerimonia è finita, le nostre ultime parole, un bacio alla lapide sperando immaginariamente che lo trasmetta ai nostri cari.

Ce ne andiamo a malincuore, ogni tanto ci giriamo, quasi sperando che tutto sia stato un brutto sogno, e che colei o colui che non c’è più stia camminando al nostro fianco. Che dolorosa illusione!

Ancora un cenno d’addio, un arrivederci.

Riposa In Pace”.

Annamaria Marincovich

Non avrei saputo trovare parole migliori.

Dario Locchi,
Presidente dell’Associazione Giuliani nel Mondo

--

"Day Of Remembrance" - February 10th 2018

A calendar full of initiatives and events of the dozens and dozens of associations abroad belonging to the Julians in the World Trieste Association. Every year the calendar is enriched with new initiatives (Masses, depositions of crowns at the monuments, reading of texts and poems, historical insights with active student participation, projections of video-documentaries, choir performances) organized by the many Associations, Clubs, Families, and Federations members of the Julians in the World Trieste Association, scattered across the five continents, both in their own offices and in institutional and goverrnmental ones, with the presence of Ambassadors and Consuls General.

At the beginning of each solemn ceremony the traditional message of the AGM President Dario Locchi will be read .

Below are the various initiatives in detail. In Buenos Aires and Brasilia, the documentary "The Whisper of the Waves" (trilingual: Italian, Spanish and English) conceived, written and directed by Viviana Garilli Gazich, daughter of a Zara/Zadar exile, will be screened.

These are testimonies of a refugee child and two young people from Pola who survived the extermination camps and the prisons under the communist regime. Also in Argentina there will be readings of texts and poems, written by Annamaria Marincovich (from Fiume/Rijeka), the President of the Fiume and Dalmatia Exiled and Emigrant Groups in the Federal Capital. A Mass is scheduled at the Church "Nuestra Senora Madre de los Emigrantes" in the La Boca district, while in Mar del Plata our families will gather in the Parish "San Carlos Borromeo". The Istrian, Dalmatian and Julian exiles from São Paulo will be able to follow the Mass at the "Our Lady of Peace" Immigration Church . In New York, thanks to the Consul General Francesco Genuardi, our two associations bring together members, sympathizers and above all students for thematic insights. At the Cultural Centers and the "Italian Houses" from Canberra to Sydney, from Curitiba (Brazil) to Montevideo (Uruguay) to Johannesburg (South Africa) meetings, debates and performances of choirs composed by our fellow countrymen are scheduled.

In Canada, in Toronto, after the Mass, a meeting is scheduled at the Veneto Center, all organized by our Julian Dalmatian Club. Julians will meet for the first time in Mexico City, to celebrate the Day of Remembrance together with the Friulian emigrants at the Italian Institute of Culture. The two Italian associations that are members of the AGM, the "Amici Triestini" of Milan and the "Associazione Triestini e Goriziani - gen. Licio Giorgieri" of Rome, respectively, have foreseen a conference by Grazia Del Treppo, an exile from Canfanaro, and an active participation in the events organized by the ANVGD.