Miniussi incontra i protagonisti di "Corpi in fuga"

Il presidente Franco Miniussi ha incontrato i protagonisti dello spettacolo "Corpi in Fuga", giovani ballerini, tra i quali 4 triestini, che vivono e lavorano all'estero e che hanno organizzato uno evento al castello di San Giusto. L'incontro è stato promosso nel salotto azzurro del Comune di Trieste insieme al teatro Rossetti, con il sindaco Roberto Dipiazza, l'assessore regionale all'immigrazione Pierpaolo Roberti e l'assessore comunale ai Teatri Serena Tonel.

"Questa Amministrazione regionale - ha spiegato Roberti - è da sempre molto vicina ai nostri corregionali che vivono all'estero non solo per un motivo di carattere affettivo ma anche per il forte
interesse a mantenere vivi e solidi questi legami. Le persone sono costrette a emigrare per ragioni molto diverse. Chi nel dopoguerra scappava da una terra martoriata sapeva che molto probabilmente non l'avrebbe mai più rivista. Oggi, grazie alle possibilità di mobilità aumentate a dismisura, assistiamo invece a una nuova generazione di emigrati: i nostri ragazzi adesso possono essere impegnati infatti in attività di ricerca in Germania o far parte di una compagnia di balletto in Francia e domani tornare a Trieste per uno spettacolo o per occupare una nuova posizione lavorativa. Mantenere saldo il rapporto tra questi giovani e la loro terra d'origine, permette a una Regione come il Friuli Venezia Giulia, che sta mostrando indici di crescita superiori alle altre zone
del Paese, di poter offrire concrete opportunità di rientro a chi ha scelto di fare esperienza all'estero".
Miniussi, complimentandosi con i giovani ballerini per i tanti successi raggiunti, ha assicuratto loro appoggio e collaborazione per le future iniziative che i ragazzi stanno già pensando di promuovere, "Siamo vicini - ha detto - a questi talenti e l'associazione li sosterrà sempre, sperando che prima o poi possano fare ritorno in Italia. Ci impegneremo intanto perchè mantengano il legame con la loro terra d'origine, così come facciamo con i tanti giovani che negli ultimi anni hanno inseguito sogni e carriere all'estero".